Sharon Tomberli

Nata a Napoli il 21 febbraio 1993, si diploma presso la scuola di “Servizi Sociali - San G. Bosco” di Viadana nel 2012.

 

Sharon entra ufficialmente nel mondo del teatro quando inizia a seguire le lezioni triennali di recitazione della “Piccola Scuola di Teatro” del Teatro del Cerchio di Parma, diretta da Mario Mascitelli. Inizia sin da subito a collaborare con il Teatro del Cerchio come attrice.

La sua formazione attorale, della durata di un biennio, avviene all'interno dei corsi avanzati di recitazione sotto la guida dell’attrice e formatrice Gabriella Carrozza e della regista Maria Pia Pagliarecci. Il rapporto di collaborazione e di stima con il Teatro del Cerchio si rafforza quando, sotto la regia di Maria Pia Pagliarecci, riesce a venire scritturata per il ruolo da protagonista nello spettacolo Anche le caffettiere vanno in paradiso?.

Dopo queste intense esperienze, arriva il momento di prendere al volo la possibilità di studiare e poi lavorare con il Maestro Antonio Zanoletti ne La Locandiera di Goldoni. Questo incontro la segna indelebilmente come attrice ma, soprattutto, a livello umano.

 

Ma la vera indole di Sharon è... Il naso rosso! Lei è un clown!

Inizia a conoscere e studiare questo favoloso mondo con il Clown/Attrice/Formatrice Martina Vissani, seguendo il corso biennale di clownwrie proposto dalla Piccola Scuola di Teatro del Cerchio di Parma. Ma la sua curiosità per questo mondo, così conosciuto ma allo stesso tempo tanto inesplorato, la porta alll’Accademia Internazionale di Teatro di Roma, dove conosce il poliedrico attore/formatore nonché Clown Emmanuel Gallot- Lavallée. In questa occasione ha la possibilità di rafforzare le sue doti artistiche e, allo stesso tempo, continuare la ricerca personale del suo Clown più intimo.

 

La voglia di ricerca e di teatro la porta a fondare la nuova compagnia Kàos Teatri di Parma.