Massimo Boschi

Nato a Parma il 6 agosto 1993, Massimo porta dentro di sé il mondo dell'Arte sin da piccolo, quando si diverte ad allestire i primi spettacoli in casa per poi filmarli e farli vedere a tutti i parenti. Durante i primi anni di elementari e medie inizia a partecipare ai primi laboratori, ancora ignaro del fatto che quella sarebbe stata la sua strada.

Alle superiori frequenta l'Istituto Tecnico Commerciale Macedonio Melloni di Parma e si diploma nel 2012 con 94/100 come Ragioniere Perito Commerciale e Programmatore.

Fortunato è l'incontro con Mario Mascitelli del Teatro del Cerchio di Parma, con il quale la scuola inizia un progetto extrascolastico: qua scatta la molla che lo avvicina all'idea di impegnarsi per trasformare questa passione in un vero lavoro. Accantona così il diploma di Ragioniere ed inizia a collaborare con il Teatro del Cerchio, iniziando come semplice allievo fino ad arrivare a recitare negli spettacoli in stagione serale sotto la regia dello stesso Mascitelli, Antonio Zanoletti e Gabriella Carrozza.

 

Massimo decide così di rimboccarsi le maniche e, insieme ad altri colleghi della scuola del Teatro del Cerchio, crea una prima compagnia dove mettere in pratica tutte le competenze acquisite negli anni: è così che all'interno della compagnia del cOcco si cimenta come regista mettendo in scena Il calapranzi di H. Pinter (vincitore del premio Dietro l'Angolo 2013 promosso dal Teatro del Cerchio) e A piedi nudi nel parco di S. Neil.

Inizia anche a collaborare con l'associazione Oltre lo Specchio come attore creando diversi personaggi per cene con delitto, eventi nei castelli e rievocazioni storiche, sia per adulti che per bambini.

 

Non smette però la formazione: Massimo amplia la sua visione teatrale frequentando workshop sulla recitazione (César Brie, Francesco Villano, Fabiana Iacozzilli (La Fabbrica), Carrozzeria Orfeo, Silvia Calderoni (Motus), Monica Bonomi), danza (Mariella Celia, Nicoletta Cabassi, Abbondanza-Bertoni, Davide Rocchi), sulla regia (Maria Pia Pagliarecci, Leo Muscato), illuminotecnica (Martino Pederzolli).

Inoltre continua a prendere parte a progetti teatrali come "Stiffelio", con la regia di Graham Vick e Ron Howell  inserito nel Festival Verdi 2017.

 

Il pallino della compagnia, però, non smette mai di punzecchiarlo: così, finito il primo anno dell'accademia Cassiopea di Roma, dove conosce e apprende nuovi metodi da Andrea Pangallo, Tenerezza Fattore, Mauro D'Alessandro, compagnia Biancofango, Claudia Frisone, Silvia Biferale, torna a Parma e fonda la nuova compagnia Kàos Teatri.